Solitamente si pensa che il problema dei fianchi larghi sia una prerogativa del mondo femminile, essendo gli uomini vittime di un accumulo di grasso più nella zona della pancia e di quelli che dovrebbero essere gli addominali. In realtà anche gli uomini possono avere problemi con i fianchi larghi.

Le maniglie dell’amore sono un problema?

I fianchi larghi negli uomini prendono il caratteristico nome di “maniglie dell’amore” che è più un modo elegante per definire quelli che sono spesso considerati come degli inestetismi veri e propri. In realtà oltre alla semplice questione estetica c’è da considerare che l’accumulo di grasso nella zona addominale degli uomini può essere anche sinonimo di disturbi seri. Per coloro che vogliono avere e ostentare un fisico più tonico, scolpito e definito, possono concentrarsi su un lavoro localizzato per ridurre ed eliminare del tutto i fianchi larghi.

Come intervenire

Nulla a livello fisico si ottiene in maniera semplice e anche l’azione contro i fianchi larghi negli uomini deve essere svolta su almeno due binari: quello dell’attività fisica e di una sana alimentazione. Esistono numerosi esercizi per ridurre i fianchi larghi che possono essere svolti da tutti e che devono essere prevalentemente di tipo cardio, in modo da intervenire sullo strato di grasso in eccesso.

Ciò che troppo spesso si ignora, invece, è il ruolo dell’alimentazione. Questa viene considerata come un problema da risolvere facilmente mangiando meno, facendo sforzi titanici con il senso della fame e finendo poi a mangiare male e nei momenti sbagliati. Ecco quindi che l’alimentazione sana, corretta ed equilibrata è ciò che ogni uomo deve seguire sia per contrastare il fenomeno dei fianchi larghi che per migliorare la qualità della propria vita.

Cosa e come mangiare

Può sembrare strano, invece una dieta variegata è la risposta più efficace contro le maniglie dell’amore. Questo significa che, salvo rare eccezioni (cibi raffinati, troppo grassi, eccetera), ogni alimento può essere inserito all’interno di questa dieta. La possibilità di variare continuamente permette anche di fuggire dalla noia della routine alimentare di moltissime diete, scoprendo anche una certa passione su cibi nuovi da preparare e mangiare.

Anche i carboidrati hanno la loro importanza e il consiglio è quello di preferire gli alimenti con carboidrati complessi, come la verdura e i legumi, a quelli con carboidrati semplici. Parallelamente a quanto appena detto è fondamentale ricordare come qualsiasi tipo di scelta estrema sia fondamentalmente sbagliata per l’organismo. Il corpo umano ha bisogno di mangiare e di assumere dagli alimenti le sostanze necessarie a funzionare. Non esistono cibi buoni o cibi sbagliati, ma esistono stili alimentari corretti e stili scorretti.

Un consiglio molto utile è quello di utilizzare quegli alimenti che hanno proprietà per bruciare i grassi, come quelli che aumentando il metabolismo basale permettono di bruciare un numero maggiore di calorie. Tra questi ricordiamo la caffeina, il cacao, il peperoncino e il the scuro.

Come già detto, l’alimentazione sana non deve prevedere di mangiare meno, ma di mangiare bene. È infatti preferibile consumare pasti frequenti, ridotti e bilanciati. Le scelte repentine ed esagerate, come il rimanere a digiuno prolungato, nonostante l’apparente efficacia, rischiano di ritorcersi contro e di non ridurre i fianchi larghi e di provocare anche diversi problemi all’interno organismo.